Il senso di una stele

Il Trattato di Campoformio del 17 ottobre del 1797 con il quale Napoleone Bonaparte cedeva Venezia e il Veneto all’Austria amareggiò profondamente Ugo Foscolo. E non solo. Infatti, in quell’ultimo scorcio del secolo XVIII, molti rivoluzionari italiani, i “giacobini”, simpatizzanti come il poeta di Zante della causa francese giudicarono un voltafaccia la decisione di Napoleone […]

Il Rettore e il bastardo

  Si avvicina il 750° anniversario della Battaglia di Benevento del 26 febbraio 1266, che vide la vittoria di Carlo d’Angiò e del Papa-re su Manfredi di Svevia Hohenstaufen: tale ricorrenza, per iniziativa di Francesco Morante e di un bel gruppo di intellettuali e studiosi (De Antonellis, Martignetti, Pedicini, Catapano Tomaciello), verrà rivissuto in città con […]

Il Santo che non c’è più

E’ rimasta solo un’epigrafe di una chiesa che circa mille anni or sono sorgeva in Benevento proprio dove oggi svetta la Rocca dei Rettori. Solo una un pò accidentata iscrizione di epoca medievale, incastonata ad oltre due metri d’altezza in un muro portante del complesso monumentale oggi sede della Provincia, ricorda il luogo di culto dedicato a […]

Una chiesa dimenticata

Nelle “Memorie istoriche della pontificia città di Benevento dal sec. VIII al sec. XVIII” (voll. 3, Roma, Salomone, 1763, 1764, 1769), scritte da Stefano Borgia, Rettore Pontificio di Benevento tra il 1759 e il 1764, in una nota al testo (Parte Seconda, pag. 89) si legge: “Anticamente v’aveva in Benevento una contrada detta Cavallo posta in […]

Un beneventano in segreto nei servizi segreti del Re

La straordinaria, incredibile vicenda umana di un beneventano, peraltro quasi del tutto dimenticato: di questo si occupa il libro di Roberto Mendoza dal titolo, assai appropriato per l’appunto, “Andrea Compatangelo. Un capitano dimenticato” (Aracne Editore, pag. 240). Per capire di cosa stiamo parlando e per comprendere l’eccezionalità della (ri)scoperta del Mendoza dobbiamo tornare indietro di […]